I Premi di ACTORSPOETRYFESTIVAL 9TH – DUBBING GLAMOUR FESTIVAL 2nd

I Premi di ActorsPoetryFestival 9th – Dubbing Glamour Festival 2nd, a cura di importanti committenze e Case di Produzione di doppiaggio e di audiolibri, oltre che di associazioni ed editori, saranno attribuiti ai vincitori delle Sezioni in concorso e delle Dubbing Battles del 16 settembre 2020 a Palazzo Ducale di Genova. I vincitori di tutte le Sezioni saranno nominati a fine lavori. Gli attori e gli autori performers candidati vinceranno contratti di lavoro nei settori dello spettacolo presenti ai due Festival. ActorsPoetryFestival – Dubbing Glamour Festival rappresenta un’opportunità eccezionale, esclusiva, mai vista prima. Certamente una prestigiosa vetrina, anche nel caso di Segnalazioni. I due Festival, in scena dal 9 al 16 settembre 2020, con un “fuori festival” il 29 settembre, prevedono un Programma fittissimo che debutterà nelle location più prestigiose della Liguria, fra cui il Museo dell’attore di Genova e l’antica Villa Piaggio.

Premi di ACTORSPOETRYFESTIVAL 9TH – DUBBING GLAMOUR FESTIVAL

CDC SEFIT GROUP

CDC SEFIT GROUP: tre contratti di doppiaggio ai primi tre classificati.


STORYTEL

STORYTEL: un contratto per lettura di Audiolibri al primo/a classificato.


EMONS: LIBRI AUDIOLIBRI

EMONS libri & audiolibri: inserimento del primo/a classificato/a nel parco voci con possibilità di registrare un audiolibro .


DE FERRARI EDITORE

DE FERRARI EDITORE.: un contratto per pubblicazione del lavoro del miglior autore/autrice.


TAKAMORI

Ass. TAKAMORI.: un contratto per Speakering/Esibizione dal vivo al miglior attore.


TEATRO G.A.G.

Teatro G.A.G.: un contratto per Reading/Lettura scenica per il miglior attore/autore performer.


ASS. IL GATTO CERTOSINO

Il Gatto certosino: pubblicazione parziale sul blog, la prefazione dell’opera e un Reading poetico al vincitore/vincitrice della Sezione autori performers (1° o 2° premio).


PREMI DELLE PRODUZIONI

Le Produzioni si riservano di assegnare ulteriori premi non annunciati nel bando, oppure di non assegnarne, come da Regolamento.