Tavola rotonda al Museo dell’Attore di Genova con Melina Martello, Eugenio Pallestrini e Luca Dal Fabbro

Tavola rotonda Museo dell'attore 1

3 SETTEMBRE 2020 ORE 10:00-11:00: Tavola rotonda su Actors Poetry Festival – Dubbing Glamour Festival quale occasione occupazionale

Con un’ospite eccezionale, Melina Martello, presidente di CVD (Cine Video Doppiatori), si discuterà sulle opportunità lavorative nel campo del doppiaggio. Modererà l’incontro il prof. Eugenio Pallestrini, presidente del Museo dell’attore, che entra dal 2021 nella Giuria delle Dubbing battles di Palazzo Ducale. Si conferma così, con la più grande e storica Società di produzione di doppiaggio nazionale, un eccezionale sodalizio e la nascita di uno hub culturale unico. CVD, sempre pronta ad intuire le collaborazioni più forti, negli anni ha aggiunto direttori di doppiaggio, attori e assistenti di prim’ordine, che hanno contribuito a fare la storia di qualità che emerge sul già eccellente prodotto cinematografico e televisivo italiano. Ancora oggi è a caccia di talenti con Melina Martello a Genova, premiata con la Targa della Regione Liguria a Palazzo Ducale.

Chi è Melina Martello

Attrice straordinaria, direttrice di doppiaggio, doppiatrice formata all’Accademia Silvio D’Amico, socia esclusiva in CVD insieme a Giancarlo Giannini, Oreste Lionello, Valeria Valeri e altri sette attori, fuoriusciti da CDC Sefit Group, fonda CVD negli anni 70. Nipote degli attori Vittoria Martello (attrice di Strehler) e Mario Feliciani (attore, doppiatore di Laurence Olivier, Henry Fonda e molti altri) ha portato la sua arte ad un livello straordinario doppiando star mondiali fra cui Diane Keaton, Mia Farrow, Catherine Deneuve, Charlotte Rampling, Kathleen Turner, Julie Andrews, Marilyn Monroe (Biancaneve e i 7 nani, direttrice Fede Arnaud). Pluripremiata, giudica capolavori i doppiaggi antichi.

Roberto Trovato, Melina Martello, Luca Dal Fabbro, Eugenio Pallestrini, Daniela Capurro

Le prenotazioni alla Tavola rotonda sono aperte per un massimo di 15 spettatori. Le iscrizioni alla Masterclass sono a numero chiuso, per informazioni: info@teatrogag.com. WhatsApp +39 392 0930335.

In calendario una rete di incontri di approfondimento sul doppiaggio e le opportunità lavorative

Durante l’anno saranno fissati diversi appuntamenti per approfondire il tema delle opportunità lavorative. Intanto con Melina Martello abbiamo portato a Genova una delle professioniste più rappresentative del mondo della post produzione filmica. Melina martello ha iniziato la sua carriera in C.I.D. con Mario Maldesi suo eccezionale mentore. Milanese, ma di madre genovese, ha vinto un primo provino di doppiaggio mentre ancora frequentava l’Accademia Silvio d’Amico iniziando a collaborare coi più grandi attori italiani, fra cui Paolo Ferrari, Dino Risi. Diventa ben presto la doppiatrice più importante della società C.I.D., ma segue Maldesi entrando in C.D.C. per poi essere fra i fondatori di C.V.D. Supera difficili provini e viene diretta anche da Lydia Simoneschi. In CVD instaura un sodalizio con Oreste Lionello e la sua voce diventa la più gettonata: una costante lezione e un nuovo modo di fare questo lavoro con un genio. Nel luglio 2004 ha vinto il premio “Leggio d’oro” per “la miglior interpretazione femminile dell’anno” per il doppiaggio di Diane Keaton in Tutto può succedere- Something’s Gotta Give. Al “Gran Premio internazionale del doppiaggio 2016” vince come miglior doppiatrice protagonista per il doppiaggio di Charlotte Rampling in 45 YEARS.


15 SETTEMBRE 2020 ORE 12:00-13:00: Tavola rotonda su ActorsPoetry Festival – Dubbing Glamour

Tavola rotonda Museo dell'Attore - Marco Mete
Introduzione a cura di Eugenio Pallestrini. Interventi di Marco Mete, Christian Iansante, Hal Yamanouchi, Daniela Capurro. Moderatore: Roberto Trovato.

Annualmente il Teatro G.A.G. presenta una Tavola rotonda al Museo dell’Attore di Genova sulle opportunità occupazionali nei settori dello spettacolo. In questa occasione si concluderanno le giornate relative alla premiazione dei concorrenti previste a Palazzo Ducale. Un’offerta preziosa – soprattutto in occasione del partenariato con CDC SEFIT GROUP, EMONS audiolibri e STORYTEL audiobooks – con full immersion a 360° su ogni opportunità lavorativa nei settori dei due Festival. I passaggi della post produzione, dall’adattamento, al doppiaggio, alla sincronizzazione e al mixaggio nello studio delle case di produzione romane dove avviene la traduzione dei film e testimonianze costruttive ed emozionanti al tempo stesso, forniscono importanti informazioni per gli appassionati del settore. Ai Lavori parteciperanno due importanti etichette del settore dell’audiolibro: EMONS (sergio Polimene, Flavia Gentili e Francesca Rosini) e STORYTEL (Marco ragaini). È la prima volta che teatro G.A.G. presenta partenariati così importanti sul settore.


Il fascino delle voci originali

Nel gioco di squadra che ne deriva si evidenzia, sia a livello organizzativo che a livello produttivo, come quello dei Manga-Anime diventi un fenomeno quasi associabile alla diffusione della musica rock, con il fatturato di un mercato di mondiale importanza, dagli investimenti straordinari. Il fascino delle voci originali fa sì che in Giappone i doppiatori giapponesi (Seyuu) siano considerati delle vere star, tanto da percorrere nella carriera le vie artistiche della recitazione, del canto e del doppiaggio contemporaneamente.

Il giapponese, un accento straniero accettato nel doppiaggio italiano

Come spesso accade anche in Italia, una volta diventate familiari, le voci degli attori giapponesi non vengono sostituite negli spot o nei film da voci di doppiatori italiani a causa dell’accento.